Ci accomunavano le reti e le stelle

Il Polo tecnico-scientifico "Brutium"di Cosenza presenta il libro sul lockdown scritto da alunni, docenti e genitori

Data:

sabato, 28 novembre 2020

Argomenti
images.jpg

Si è svolta sabato 21 novembre sulla piattaforma della casa editrice Pellegrini la presentazione online del libro "Ci accomunavano le reti e le stelle, (pensieri e parole di una comunità scolastica nel tempo del distanziamento sociale)" una raccolta di scritti, poesie, lettere, riflessioni da parte del Dirigente scolastico, alunni, docenti, personale amministrativo, genitori della comunità scolastica del Polo tecnico-scientifico “Brutium” di Cosenza sul periodo del primo confinamento.

A condurre la diretta Facebook della serata la dottoressa Antonietta Cozza, ospiti invece l’Assessore al welfare e alle politiche sociali del Comune di Cosenza dottoressa Alessandra De Rosa, il Dirigente scolastico del Brutium, professoressa Rosita Paradiso, il docente di Lettere del Brutium Alessandro Sebastiano Citro e quattro alunni della stessa scuola Alessia Carbone, Alessia Domma, Aldo Lucchetta, Matteo Mendicelli. Il primo intervento ha riguardato la riflessione dell’Assessore De Rosa che ha ringraziato i curatori del libro ma soprattutto gli studenti, i veri autori/protagonisti i quali hanno dato vita a interventi variegati, emozionanti che commuovono e offrono spunti di riflessioni profonde. 

L’avvio della discussione introdotta dalla giornalista Cozza ha dato modo al Dirigente Paradiso di spiegare la genesi del libro che, come lei stessa scrive nella premessa “ nasce dall’esigenza di lasciare una traccia, una testimonianza, la memoria di un evento significativo come quello della pandemia che la comunità scolastica ha vissuto” dacché l’invito, tempestivamente condiviso dai docenti, di esortare i ragazzi  ad esprimere le loro sensazioni sul lockdown. E grande è stata la meraviglia quando la risposta degli alunni è risultata talmente corposa ed emotivamente interessante, da pensare poi di condividere, al di fuori del contesto scolastico,  dette riflessioni sotto forma di libro cartaceo ed e-book.

Il professore  Citro ha ribadito come lo scopo di questi scritti, oltre ad essere uno strumento di decompressione psichica per alleggerire lo strappo inatteso della lontananza, si sia rilevato poi valido anche sotto l’aspetto letterario, qualitativo, dimostrando una notevolissima capacità tecnica da parte degli studenti. E’ stato rimarcato come è avvenuta la ripartizione testuale degli scritti basandosi soprattutto sulla scansione temporale delle riflessione nei tre mesi del lockdown ma anche su alcune parole tematiche afferenti allo stato psicologico patito.

Gli interventi successivi hanno riguardato le testimonianze di quattro  studenti, co-autori, che hanno spiegato le loro motivazioni personali alla base dei loro scritti. Anche nella loro testimonianza diretta i ragazzi sono stati molti efficaci e profondi, ribadendo ancora una volta la maturità dei loro vissuti.

Molto intensa è stata la partecipazione del pubblico on line che, oltre agli alti numeri della partecipazione, è intervenuto con moltissimi commenti di apprezzamento e ringraziamento per l’idea  e per la realizzazione del libro. Il Dirigente scolastico Paradiso, soddisfatta di come la comunità scolastica del Polo “Brutium” abbia reagito con energia e professionalità, trasformando un momento negativo in un’opportunità di crescita e di confronto fra generazioni,  in conclusione della diretta FB ha segnalato che, nell’ottica della consueta sensibilizzazione degli studenti al volontariato e alla solidarietà, la scuola destinerà parte dei ricavati della vendita del libro “Ci accomunavano le reti e le stelle” alla Associazione Agape, che si occupa da tempo di aiutare le fasce più deboli del territorio cittadino, e nella fattispecie saranno comperati dei tablet richiesti dalla Casa famiglia del Cuore immacolato di Maria per permettere agli ospiti, ragazzi di scuola secondaria di I^ e di II^ grado, di seguire più agevolmente le lezioni scolastiche, con l’auspicio di ritornare, presto, in presenza per riappropriarci tutti della bellezza dello“stare assieme”!

Il libro è in vendita presso la casa Editrice Pellegrini.

Da https://lanuovacalabria.it/il-polo-tecnico-scientifico-brutiumdi-cosenza-presenta-il-libro-sul-lockdown-scritto-da-alunni-docenti-e-genitori

Il video dellamanifestazione https://www.facebook.com/pellegrini.editore/videos/854496381992180

Questo sito utilizza cookie tecnici per erogare i propri servizi.

Dettagli dei cookies